APPLIED SCHOLASTICS: Fornire gli Strumenti per Istruire Milioni di Persone

APPLIED SCHOLASTICS:
FORNIRE GLI STRUMENTI PER ISTRUIRE MILIONI DI PERSONE

Quasi la metà di tutti gli americani adulti, 90 milioni di persone, è praticamente analfabeta. Otto milioni di studenti sono stati etichettati come “incapaci di apprendere”, al che la soluzione non è stata quella di fornire i fondamenti dell’istruzione, ma la prescrizione di farmaci. Mentre il prezzo di questa crisi arriva a costare migliaia di miliardi di dollari a governi, imprese e contribuenti, il costo in termini umani è incalcolabile.

Riconoscendo le debolezze del sistema già nel 1950, L. Ron Hubbard aveva sviluppato una vera e propria “tecnologia” di apprendimento con cui padroneggiare qualsiasi argomento. Queste innovazioni educative sono note collettivamente come “Tecnologia di Studio” e forniscono a studenti di ogni età e livello d’istruzione l’ingrediente mancante della moderna istruzione: vale a dire, imparare come imparare.

Per più di tre decenni, l’introduzione della Tecnologia di Studio nelle scuole e nelle università era principalmente un lavoro fatto a livello locale, da educatori riuniti sotto la bandiera di Applied Scholastics. Oggi quella campagna locale rappresenta un movimento mondiale che ha sede presso il centro di formazione di Applied Scholastics International. Inaugurato nel 2003, il campus di 40 ettari è situato nel distretto di Spanish Lake a St. Louis, Missouri.

L’idea di fornire un punto di emanazione dal quale mettere a disposizione degli educatori la tecnologia di studio su vasta scala, ha portato alla formazione di 830 gruppi di Applied Scholastics (oltre il doppio del numero dei gruppi formati nei 30 anni precedenti). Inoltre, educatori di circa 67 nazioni, tra cui India, Giappone, Palestina e Swaziland, si sono ad oggi addestrati nella Tecnologia di Studio. Tenendo poi conto che questi insegnanti addestrano colleghi e studenti sulla stessa tecnologia, il numero di persone che beneficia della Tecnologia di Studio dall’inaugurazione della sede internazionale supera attualmente i 31 milioni.