CARAIBI

IL 27° RADUNO DEL VIAGGIO INAUGURALE, DELLA DURATA DI UNA SETTIMANA, TENUTOSI SULLA FREEWINDS, CELEBRA UN ANNO DI ESPANSIONE EPICA DA PARTE DELLA CHIESA DI SCIENTOLOGY

Dal 1988, questo avviene ogni anno a giugno.

Più di 200 tra gli Scientologist che hanno progredito maggiormente sul loro percorso spirituale si riuniscono nelle idilliache isole dei Caraibi e salgono a bordo di una nave impeccabile che sarà la sede della celebrazione e l’illuminazione spirituale durante una settimana di grandi festeggiamenti. E quest’anno, la celebrazione del 27° anniversario dell’originale viaggio inaugurale sulla Freewinds, ritiro religioso di Scientology, iniziato sabato 13 giugno ad Aruba, presenta un itinerario particolare.

Nel corso dell’entusiasmante celebrazione della serata di apertura, David Miscavige, Presidente del Consiglio di Amministrazione del Religious Technology Center, ha presentato agli Scientologist lì riuniti la scorsa settimana per il lancio dell’anniversario del viaggio inaugurale, la crescita senza precedenti che fa progredire Scientology in modo inarrestabile.

“Oggi celebriamo un’altra pietra miliare riunendoci a bordo della Freewinds”, ha affermato Miscavige, Presidente del Consiglio di Amministrazione del Religious Technology Center. “Infatti questo decennio segna una velocità di espansione che supera quella di tutti gli ultimi 50 anni messi insieme. E il tutto mentre continuiamo a spingerci oltre i limiti del possibile nella nostra più grande missione umanitaria: ispirare le popolazioni in cui l’umanità si eleva al suo massimo potenziale.”

“Oggi celebriamo un’altra pietra miliare riunendoci a bordo della Freewinds”, ha affermato Miscavige. “Infatti questo decennio segna una velocità di espansione che supera quella di tutti gli ultimi 50 anni messi insieme. E il tutto mentre continuiamo a spingerci oltre i limiti del possibile nella nostra più grande missione umanitaria: ispirare le popolazioni in cui l’umanità si eleva al suo massimo potenziale.”

Infatti, nel rapporto di metà anno della Chiesa, le notizie non potrebbero raccontare una storia più radiosa.

Con le nuove Org Ideali che si sono aggiunte nel corso degli ultimi 12 mesi, ora ce ne sono più di 40 che risplendono nei cinque continenti. Quelle chiese, inoltre, fanno parte di un’espansione di Scientology che è raddoppiata, triplicata, quadruplicata e persino quintuplicata rispetto al raggiungimento degli obiettivi precedenti. Per non parlare delle oltre 2000 organizzazioni federali, statali e comunitarie che ora collaborano con le Org Ideali di Scientology in tutto il mondo.

Queste chiese sono state premiate lo scorso anno con una serie di riconoscimenti che mostrano la loro dedizione nel migliorare le città nelle quali prestano il loro servizio. Tra questi premi è incluso il Religious Merit Award [Premio al Merito Religioso] dalla città di Kaohsiung, Taiwan, un riconoscimento del Parlamento russo a Mosca in omaggio ai 20 anni di servizio della Chiesa, un encomio dalla Camera dei Lord di Londra che evidenzia il lavoro di Scientology nel migliorare il mondo, un proclama del sindaco di San Francisco per promuovere la tolleranza e l’uguaglianza, ed encomi dal Congresso degli Stati Uniti a Washington in riconoscimento dell’aiuto indiscriminato verso gli altri.

Mentre, per quanto riguarda la Freewinds stessa, i passeggeri e l’equipaggio hanno contribuito con decine di migliaia di ore di lavoro umanitario nelle isole che visitano, incluso il fatto di organizzare e condurre programmi culturali, sponsorizzare programmi sulla prevenzione alla droga, sui diritti umani, sull’istruzione morale per i giovani delle isole e di ospitare azioni benefiche per la comunità e le organizzazioni assistenziali.

La celebrazione del 27° anniversario della Freewinds di questa settimana evidenzia alcuni degli sforzi umanitari più recenti e la più grande missione sociale della nave di servire i numerosi porti di scalo della nave stessa in tutta la regione dei Caraibi.

Ecco alcuni dei riconoscimenti ricevuti:

  • Il Ministro della Giustizia di Curaçao ha elogiato l’operato della Verità sulla Droga in trenta quartieri del porto principale dell’isola di Willemstad, sottolineando che l’“impronta” di L.Ron Hubbard, Fondatore di Scientology “è visibile ancora oggi”.
  • Un riconoscimento all’istruzione sui diritti umani, portata avanti dalla Chiesa, da parte delle forze di difesa dell’isola di St. Kitts, che ha osservato: “Gioventù per i Diritti Umani fa un mondo di differenza”.
  • La dichiarazione del Ministro della Giustizia di Aruba che “la Freewinds fa la differenza nella vita degli esseri umani” con la sua gentile concessione della campagna d’istruzione morale della Chiesa, La Via della Felicità, i cui 21 precetti sono stati trasmessi a più dell’85% dei cittadini dell’isola tramite Tele-Aruba.
  • Il Ministero della Giustizia di Bonaire ha elogiato Gioventù per i Diritti Umani con il riconoscimento: “Siamo grati che la nostra isola sia parte del vostro movimento per i diritti umani”.

Ed è andata così in tutte le isole che la Freewinds considera come una casa, tra cui le Barbados, St. Lucia, St. Vincent, Dominica e Antigua. Circa 80 uffici e agenzie hanno presentato alla nave e al suo equipaggio quasi 400 premi, ricevuti per aver svolto il proprio mandato filantropico in alto mare per più di un quarto di secolo.

I passeggeri a bordo durante la serata del viaggio inaugurale del 2015 hanno anche celebrato una serata dedicata esclusivamente agli sforzi globali senza precedenti dell’Associazione Internazionale degli Scientologist (IAS) di richiamare l’attenzione su alcuni dei problemi più gravi dell’umanità, contribuendo inoltre alle loro soluzioni.

Durante l’event, i presenti sono rimasti affascinati da una decina di storie avvincenti del trionfo umano avvenuto in tutto il mondo, ognuna sostenuta da un programma sociale patrocinato dalla Chiesa di Scientology. Queste includevano:

  • Racconti di serenità, speranza e successo incentrati sulla Via della Felicità, programma che ha contribuito a ristabilire la sanità mentale e l’ordine negli angoli devastati dalla violenza del Messico, del Sud Africa e della Francia.
  • La consapevolezza e l’applicazione della Dichiarazione Universale dei Diritti Umani, avvenuta grazie all’assistenza di Uniti per i Diritti Umani e Gioventù per i Diritti Umani, nelle zone del Bangladesh, della Danimarca e del Guatemala.
  • La Fondazione per un Mondo Libero dalla Droga che si è presa carico del flagello dell’uso di droga in Honduras, Indonesia e a New York.
  • Le vittorie legali duramente conquistate grazie al Comitato dei Cittadini per i Diritti Umani (CCDU) che ha mandato al tappeto migliaia di abusi psichiatrici e criminalità nei confronti dei bambini in Italia, Australia e New Mexico.

Ed è così che entro la fine della settimana, gli Scientologist riuniti per la celebrazione dell’anniversario del viaggio inaugurale hanno lasciato la nave con una sensazione di sollievo e soddisfazione, in attesa dell’emozionante sfida del prossimo anno.