La conferma dei risultati

LA CONFERMA DEI RISULTATI

Ciò che soggettivamente una persona sente di aver ottenuto dall’auditing può essere oggettivamente dimostrato con test condotti nel corso del programma di auditing.

Numerosi test vengono usati per valutare le capacità del preclear prima che inizi un programma di auditing e forniscono anche una previsione di quanto auditing sarà necessario perché lui raggiunga un certo risultato. In seguito, quando farà di nuovo quei test, i miglioramenti sperimentati a livello personale potranno essere tracciati su un grafico, convalidandoli.

Queste misure oggettive del miglioramento di una persona vanno contro a credenze comuni. Prima di Dianetics, la psichiatria e la psicologia erano inflessibili nel sostenere che il quoziente d’intelligenza di una persona non potesse essere cambiato. Le loro dichiarazioni sono state confutate dalle numerose ricerche che mostrano come, in seguito all’auditing, si producono nelle persone straordinari incrementi del quoziente d’intelligenza.

Un altro dei test che vengono utilizzati regolarmente è l’Oxford Capacity Analysis (OCA), un test che valuta accuratamente 10 differenti aspetti della personalità. Con l’auditing queste caratteristiche migliorano notevolmente, confermando i miglioramenti ottenuti dalla persona. I preclear riferiscono che, come conseguenza diretta dell’auditing, si sentono più calmi, più stabili, più energici e più estroversi e i punteggi OCA lo comprovano.

Anche i test attitudinali sono un indicatore attendibile dei risultati dell’auditing. Gli aumenti nei punteggi in questo campo sono direttamente proporzionali alla diminuzione della tendenza agli incidenti. Tra i numerosi altri test disponibili, ci sono quelli che valutano la coordinazione e le diverse percezioni, come la vista, l’udito, il daltonismo, l’equilibrio e così via. Anche questi aspetti migliorano come conseguenza dell’auditing.

Naturalmente i progressi di un preclear variano in base alla sua dedizione e alla frequenza delle sedute. È quindi impossibile, evidentemente, azzardare stime precise per quanto riguarda il miglioramento. La Chiesa non avanza alcuna pretesa e non garantisce nulla in relazione ai progressi che si possono conseguire con l’auditing. Con tutto ciò, i miglioramenti che il personale della Chiesa ha riscontrato nei parrocchiani sono così tanti e straordinari, che ormai sono attesi come una cosa naturale.