Le Otto Dinamiche

LE OTTO DINAMICHE

Poiché le basi su cui si fonda Scientology abbracciano tutti gli aspetti dell’esistenza, alcuni dei suoi principi chiave sono ampiamente utilizzabili per migliorare qualsiasi condizione. Gli Scientologist si servono di questi principi nella vita di tutti i giorni ed il loro impiego spesso è in grado di determinare la differenza tra il successo e il fallimento. Questi principi in se stessi chiariscono inoltre cose che molto di frequente lasciano perplessi e confusi.

Ammettiamo, ad esempio, che la vita fosse suddivisa con precisione. Le sue molteplici attività, spesso confuse e offuscate, potrebbero d’un tratto assumere una nuova limpidezza? Ammettiamo che tutte le attività che fanno parte della variegata esistenza di una persona possano non solo essere comprese, ma anche armonizzate tra di loro.

Tutto ciò è reso possibile in Scientology dalla classificazione delle otto dinamiche.

Il comando fondamentale “Sopravvivi!”, a cui ogni forma di vita obbedisce, è stato suddiviso in otto settori, di modo che ogni aspetto della vita possa essere compreso e ispezionato più facilmente. Questi otto settori sono chiamati le otto dinamiche (dinamica significa spinta, impulso o stimolo).

L. Ron Hubbard aveva già osservato e delineato le prime quattro di queste dinamiche in Dianetics. Quando in seguito la sua ricerca lo condusse nel regno di Scientology, fu in grado di estendere le prime quattro dinamiche delineando le altre quattro.

Attraverso Scientology, si diventa consapevoli del fatto che la propria vita e la propria influenza si estendono molto al di là di se stessi. Si diventa anche consapevoli della necessità di partecipare ad un campo più ampio. Questo diventa possibile una volta che si è compresa ciascuna delle dinamiche e il rapporto che esse hanno l’una con l’altra. Questo permette di accrescere la propria sopravvivenza in ciascuna di esse.

Il semplice fatto di delineare queste dinamiche porta ordine e chiarezza nell’esistenza. È possibile osservarle in relazione alla propria vita, notare se una o più dovrebbero essere migliorate e, attraverso Scientology, ricondurle ad una maggiore armonia.

La Prima Dinamica è quella del SÉ,

cioè il tentativo di sopravvivere in quanto individuo, di essere un individuo. Comprende il corpo e la mente di una persona. È il tentativo di raggiungere il più alto livello di sopravvivenza per se stessi il più a lungo possibile. Di questa dinamica fa parte l’individuo e i suoi possessi immediati. Non include altre persone. È l’impulso a sopravvivere in quanto se stessi. Qui abbiamo l’individualità pienamente espressa.

La Seconda Dinamica è quella della CREATIVITÀ,

intesa come realizzazione di cose per il futuro. La Seconda Dinamica include qualsiasi aspetto della creatività. La Seconda Dinamica comprende l’unità familiare, la cura e l’educazione dei figli e tutto quanto può rientrare nella sfera delle attività familiari. Incidentalmente ne fa parte il sesso, inteso come meccanismo per stimolare la sopravvivenza futura.

La Terza Dinamica è la SOPRAVVIVENZA DEL GRUPPO.

È l’impulso a sopravvivere come gruppo o attraverso un gruppo di individui. È sopravvivenza di gruppo, visto che quest’ultimo è incline ad assumere una vita e un’esistenza proprie. Il gruppo può essere una comunità, una cerchia di amici, un’azienda, un’associazione, una regione, una nazione, una razza, insomma qualsiasi tipo di gruppo. Indipendentemente da quanto grande sia il gruppo in questione, esso sta cercando di sopravvivere come gruppo.

La Quarta Dinamica è la SPECIE.

La Quarta Dinamica dell’uomo è la specie umana. È l’impulso alla sopravvivenza attraverso l’umanità nel suo complesso e in quanto genere umano. Mentre la nazionalità americana costituirebbe una Terza Dinamica per gli americani, l’insieme di tutte le nazionalità del mondo costituirebbe la Quarta Dinamica. Uomini e donne, per la sola ragione di esserlo, cercano tutti di sopravvivere in quanto uomini e in quanto donne e a favore degli uomini e delle donne.

La Quinta Dinamica sono le FORME DI VITA.

È la spinta a sopravvivere in quanto forma di vita e con l’aiuto delle altre forme di vita come ad esempio animali, uccelli, insetti, pesci e vegetazione. Include tutto ciò che è dotato di vita, che si tratti di animali o vegetali, qualsiasi cosa sia motivata direttamente e intimamente dalla vita. È il tentativo di sopravvivere per ogni forma di vita. È interesse nella vita di per sé.

La Sesta Dinamica corrisponde all’UNIVERSO FISICO.

L’universo fisico è composto di quattro elementi: materia, energia, spazio e tempo. La Sesta Dinamica rappresenta l’impulso a sopravvivere dell’universo fisico, attraverso l’universo fisico medesimo oppure con il suo aiuto e quello degli elementi che lo compongono.

La Settima Dinamica è la DINAMICA SPIRITUALE.

È l’impulso a sopravvivere come esseri spirituali o l’impulso che la vita stessa ha verso la sopravvivenza. Qualsiasi cosa spirituale, con o senza identità, rientrerebbe nella Settima Dinamica. Essa comprende la natura di una persona, la capacità di creare, quella di causare sopravvivenza o di sopravvivere, quella di distruggere o di far finta di essere distrutti. Di questa dinamica fanno parte anche idee e concetti e il desiderio di sopravvivere attraverso di essi. La Settima Dinamica è la sorgente della vita ed è separata dall’universo fisico. Vi è dunque un impulso a sopravvivere, messo in atto dalla fonte vitale stessa.

L’Ottava Dinamica è l’impulso verso l’esistenza in quanto INFINITO.

L’Ottava Dinamica viene comunemente chiamata anche Dio, l’Essere Supremo o il Creatore, ma viene correttamente definita come infinito, poiché in sé comprende tutto. Questo è il motivo per cui, secondo L. Ron Hubbard, “soltanto quando la Settima Dinamica viene raggiunta completamente, si scoprirà la vera Ottava Dinamica”.