Quali sono i princìpi religiosi di Scientology?

QUALI SONO I PRINCÌPI RELIGIOSI DI SCIENTOLOGY?

Scientology è una religione contemporanea veramente unica, la sola nuova religione di vasta portata emersa nel ventesimo secolo. Detto questo, le credenze religiose di Scientology seguono la tradizione più antica della religione orientale, risalente agli Inni Vedici. Vale a dire, che l’Uomo è un essere spirituale che ha vissuto vita dopo vita, che l’illuminazione spirituale è raggiungibile attraverso la conoscenza e che solo attraverso l’illuminazione spirituale si può comprendere a fondo il Creatore. Inoltre, la comprensione del proprio Creatore è una questione di illuminazione personale e deve essere riconosciuto dalla persona stessa, l’essere spirituale.

Mentre la religione di Scientology ha un debito spirituale verso le fedi orientali, essa nasce in Occidente e le sue credenze religiose sono espresse nel linguaggio tecnologico della metà del ventesimo secolo. Scientology aggiunge una tecnologia di precisione e praticità per applicare concetti spirituali ad ogni aspetto della vita.

Scientology inoltre ritiene che l’Uomo sia fondamentalmente buono e che la sua salvezza spirituale dipenda da lui stesso, dai suoi simili e dal suo conseguimento della fratellanza con l’universo. A questo proposito, Scientology è una religione nel senso più profondo della parola, perché si occupa di niente meno che della completa riabilitazione del sé spirituale innato dell’Uomo, le sue capacità, la sua consapevolezza e la certezza della propria immortalità.

Più in generale, attraverso la salvezza spirituale dell’individuo, Scientology cerca la trasformazione ultima: “Una civiltà senza pazzia, senza criminali e senza guerre, in cui le persone capaci possano prosperare e gli esseri onesti possano aver dei diritti, in cui l’Uomo sia libero di innalzarsi a più elevate altezze".

Scientology soddisfa l’obiettivo di religione, affrontando la natura spirituale dell’Uomo e del suo ruolo nell’eternità. Nel corso dei secoli, questa è stata l’area di competenza della religione nella società, che si indirizza alle preoccupazioni dell’Uomo che trascendono il mondo materiale.

In Scientology, l’essere spirituale è chiamato thetan. Il thetan è immortale ed ha vissuto, e continuerà a vivere, innumerevoli vite. Con il trascorrere di ogni singola vita, il thetan si invischia sempre più in problematiche materiali ed esperienze relative all’universo fisico. Alla fine, perde di vista la sua vera natura spirituale e capacità ed inizia ad agire usando il minimo delle sue innate abilità spirituali.

L’obiettivo di Scientology è di aiutare ogni essere a riacquistare la consapevolezza di se stesso come essere spirituale e a riabilitare il suo pieno potenziale spirituale per raggiungere la certezza della propria esistenza spirituale e del rapporto con l’Essere Supremo. Scientology ha in comune con molte delle più antiche religioni del mondo il concetto che l’Uomo è sulla Terra per trovare la sua stessa salvezza, giungendo alla comprensione di sé e dell’universo, e che solo in questo modo può comprendere Dio, il Creatore e la sua relazione con l’Infinito. Scientology ritiene che il raggiungimento della salvezza spirituale è possibile solo attraverso passi consecutivi di illuminazione. Tuttavia, l’analogia con il concetto buddista di “bodhi” non è inappropriato. In Scientology, un tale stato di illuminazione è chiamato lo stato di Clear. Man mano che la consapevolezza aumenta, recuperando abilità spirituali innate, si raggiunge lo stato di Thetan Operante.

Il cammino di Scientology verso la salvezza spirituale è descritto nei testi e nelle conferenze di L. Ron Hubbard ed è tracciato da una serie di passi da intraprendere conosciuti come “Il Ponte Verso la Libertà Totale”. Le scritture di Scientology comprendono più di 500.000 pagine scritte, 3.000 conferenze registrate e 100 film, tutti di L. Ron Hubbard.

La religione di Scientology e le sue convinzioni si basano su ovvie verità fondamentali della vita stessa. I Fattori, spiegati nei Testi di Scientology, rivelano la natura dell’universo e le sue origini.  Salendo sul Ponte verso la Libertà Totale, si arriva a una piena comprensione di queste verità sacre e l’origine dell’Universo. Alla fine vengono comprese la natura dell’Uomo come spirito e del rapporto con l’Essere Supremo, e possono essere comprese solo una volta raggiunta l’illuminazione spirituale di se stessi. Si tratta di argomenti al di là del mondo materiale esistente e sono parte integrante della fede di Scientology. Ogni vera religione tratta la fede: “Il timore spirituale della verità divina, di realtà, o delle realtà al di là della portata dell’esperienza sensibile o prova logica” (Oxford English Dictionary) e Scientology non fa eccezione.

Scientology è dunque una religione nel senso più tradizionale del termine. Scientology aiuta l’Uomo ad aumentare la propria consapevolezza di Dio, della propria natura spirituale e di quella del suo prossimo. Le scritture di Scientology riconoscono l’esistenza di un’intera dinamica (spinta o motivazione alla vita) dedicata all’Essere Supremo (l’ottava dinamica), e di un’altra dinamica relativa esclusivamente alla spinta verso l’esistenza in quanto spirito (la settima dinamica).  Il riconoscimento di questi aspetti della vita è una caratteristica tradizionale delle religioni. 

Scientology ha in comune con tutte le grandi religioni il sogno di pace sulla Terra e di salvezza per l’Uomo. La novità in Scientology è che essa offre una strada precisa per produrre il miglioramento spirituale nel presente immediato e un modo per realizzarlo con assoluta certezza.

Scientology è una religione mondiale che è stata riconosciuta come religione da parte di giudici e organi amministrativi governativi in tutto il mondo. Inoltre, i principali esperti internazionali nel campo della religione, analizzandola, hanno confermato che Scientology è una religione.