Perché Scientology si oppone agli abusi psichiatrici?

PERCHÉ SCIENTOLOGY SI OPPONE AGLI ABUSI PSICHIATRICI?

L’obiezione da parte di Scientology verso la psichiatria non deriva dal desiderio di negare il trattamento all’insano di mente. Piuttosto, la Chiesa è contraria al maltrattamento dell’insano di mente, che è la caratteristica storica della psichiatria. Per questo motivo la Chiesa sostiene il Comitato dei Cittadini per i Diritti Umani, che lavora per esporre e sradicare la brutalizzazione dei pazienti in nome della “salute mentale”. Nel corso degli anni, il Comitato dei Cittadini per i Diritti Umani, ha investigato ed esposto migliaia e migliaia di casi di negligenza, abuso e brutalità psichiatrica.

Neanche gli Scientologist credono che le persone dovrebbero essere bollate con etichette e “trattate” con “cure” che non hanno alcun fondamento scientifico e sono brutali all’inverosimile. Attraverso la sua lunga e tragica storia, la psichiatria ha inventato numerose “cure” che alla fine si sono rivelate molto distruttive. Nei secoli XVIII e XIX, pazienti mentalmente turbati venivano sottoposti letteralmente a tortura tramite appositi dispositivi. Poi sono arrivati i bagni di ghiaccio e lo shock insulinico. Poi la terapia elettroconvulsiva che produceva la rottura di ossa e denti così come la perdita di memoria e la regressione a stati comatosi. Di seguito, arrivarono le lobotomie prefrontali, eseguite con uno scalpello, infilato attraverso le cavità oculari. Oggi ci sono gli psicofarmaci.

È ormai una pratica psichiatrica di routine etichettare e stigmatizzare in massa i giovani con diagnosi di disturbi mentali. Ha un successo strepitoso, in termini di profitto. Ma mentre gli psichiatri rastrellano miliardi, la società riceve una nuova generazione di tossicodipendenti a vita e, quindi, ancora più clienti per droghe psicotrope.

Oggi, la commercializzazione di antidepressivi ha allo stesso modo raggiunto proporzioni da incubo e lo scenario diventa ancora più inquietante se si considera gli episodi di estrema violenza che tali farmaci procurano. Inoltre, non c’è categoricamente nessuna prova che le malattie che tali droghe pretendono di trattare addirittura esistano, vale a dire: è una truffa mortale.

Non si tratta di “fede di Scientology” o di “opinione”. Questo è un fatto ed è per questo che gli Scientologist si oppongono agli abusi psichiatrici.